Blog

Svanire

Stamattina mi sono svegliata insolitamente tardi; ho fatto colazione con un caffellatte che non mi ha schiarito minimamente la mente e ho mangiato un paio di biscotti insipidi. Siccome la sonnolenza continuava a intorpidirmi, sono tornata in bagno e mi sono nuovamente lavata il viso, questa volta con l’acqua fredda. Poi mi sono osservata allo specchio e ho avuto la strana impressione di essere trasparente.

Leggi tutto

Il migliore amico dell’uomo

Dopo anni in cui mia moglie mi invita a dimagrire, ho sempre nicchiato. Ora ho deciso che è arrivato il momento di provarci. Ho scoperto che il modo più semplice sia quello di camminare. Ogni giorno raggiungo il mio posto di lavoro a piedi. Passeggiare mi permette di pensare, di riflettere e di dimagrire.

Leggi tutto

Un castello e la sua principessa

Avevo scoperto che il fascino del quadro consisteva in una assoluta realistica vitalità di espressione, che, all’inizio mi aveva stupito, infine confuso, conquistato, spaventato.
A. POE

Era una fredda sera d’inverno e la luna piena vestiva ogni cosa di un’aria spettrale. Del paese in cui mi trovavo c’era poco da dire, se non che era diroccato su una collinetta a picco su una striscia disordinata di arbusti secchi.

Leggi tutto

Figlio d’arte

Antonio scriveva ormai ininterrottamente da ore. Quel giorno aveva avuto l’illuminazione che avrebbe salvato la sua vita da scrittore fallito e sconosciuto, rendendolo invece ricco e famoso. Per questo non aveva intenzione di fermarsi fin quando non avrebbe esaurito tutte le idee scaturite da quel momento; di certo non poteva dimenticarsele né farsele sfuggire. Stava seduto nella stessa posizione da cinque ore, senza aver mosso altra parte del corpo se non la sua mano, il braccio destro e il torace quando sentiva il bisogno di dover respirare.

Leggi tutto

La giostra

Malgrado le previsioni del tempo fossero state assolutamente confortanti, le nuvole che si stavano addensando sopra le loro teste non lasciavano presagire nulla di buono.
Cielo prevalentemente sereno con qualche sporadico annuvolamento” aveva detto il meteorologo.

Tags, , , Leggi tutto

Povera bestia

Sotto le gomme dell’ampia berlina, bianca e azzurra come l’empireo, l’asfalto sudaticcio sfrecciava via veloce: “tempo da lupi…”, ragionava l’uomo al volante, mentre il gatto, ingabbiato come un pollo sul sedile posteriore, continuava a gnaulare insistentemente.
“Chissà perché poi, tempo da lupi… Immagino che anche i lupi non gradiscano…”, continuava a domandarsi l’uomo d’ordine.

Tags, , , Leggi tutto

Impronte della vita

Fra i tanti luoghi dell’anima che si possono conoscere e tenere nel cuore, uno dei miei preferiti è certamente il cimitero. È lì infatti che riposano coloro che, prima di noi, sono giunti in questa valle di lacrime e, per quanto hanno potuto, vi hanno lasciato un’impronta.

Tags, , , Leggi tutto

La prima volta

Elisa aprì gli occhi.  La luce della sua camera era accesa. “Strano” pensò “la spengo sempre prima di dormire”.

Il suo zigomo sinistro cominciò a pulsare. Provò a toccarlo per capirne il motivo.

Inutilmente.

Le sue mani erano legate con un paio di manette alla testiera del letto.

Tags, , Leggi tutto

Buffet

Aveva perso la coincidenza per i nove minuti di ritardo accumulati dal Regionale in solo un’ora e mezza di percorso. La galoppata verso il binario 12 aveva avuto il solo risultato di farlo piegare in due per la mancanza di fiato e di rompere una ruota del trolley. Niente da dire, il viaggio verso quello che doveva essere il suo radioso futuro era cominciato nel migliore dei modi!

Tags, , , , Leggi tutto

Nocturna

Doveva per forza essere un sogno. Nei sette anni di matrimonio, ma anche prima, durante il fidanzamento, non era mai andata in tribunale ad assistere allo “show” del grande Steve Roach,  giovane avvocato di successo. Uno dei primi neri a farsi strada nelle aule di giustizia.

Tags, , Leggi tutto